2011: Odissea nell'Italia

Racconto liberamente ispirato

Sezione:

Pubblicazioni

ANNO 2011

Una nuova ondata di violenza e intolleranza, incalzata dal libertinismo e dalla politica della tolleranza che si estende a macchia d'olio tra le masse, ha portato alla formazione di un nuovo nucleo combattente sospinto da principi xenofobi e razzisti. Questa falange armata fino ai denti, i cui miliziani sono stati ribattezzati "Neonazisti", ha deciso di dichiarare guerra al mondo. E' la terza guerra mondiale!!!

I Neonazisti si danno appuntamento nel cuore dell'Europa, e stato dopo stato avanzano in una frenetica e incessante marcia vittoriosa.

In Italia, il Parlamento ha fissato all'ordine del giorno una interpellanza per capire l'operato del Governo. Ma prima di questa interpellanza, ci sono le votazioni per depenalizzare il reato di possesso di droga, se ai danni di un parlamentare. La sinistra è al gran completo, Di Pietro e l'IDV lasciano polemicamente l'aula.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Il Governo è in stallo, Berlusconi dice che non faremo come quel cartone animato in cui uno "stupido" coyote di nome Willy butta la colla sulla strada e poi ci si attacca da solo. Warner Bros insorge. L'ente per la protezione degli animali insorge. L'associazione dei Willy di tutto il mondo insorge. La Segreteria della Presidenza del Consiglio dice che le dichiarazioni sono state distorte. La sinistra chiede le dimissioni del Premier.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

E' sabato, e per riuscire a introdursi armati nel paese, i Neonazisti si travestono da tifosi dell'Inter e nascondono i lanciamissili dentro ai motorini, e approfittano dell'insidiosa trasferta a Genova della squadra milanese, mentre sulla tratta opposta, i pendolari organizzano turni di pulizia dei treni, come segno di protesta. Il Tg2 non può lasciarsi l'occasione di questo scoop, e manda le sue migliori troupe a riprendere l'evento. La milizia Neonazista blocca i giornalisti, ma visto il tesserino "Tg2 Gossip" decide di farli passare: il servizio sui pendolari è salvo! Rossella, nuovo direttore del Tg2 tira un sospiro di sollievo.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Veltroni dalla sua villa dichiara che il PD, come lo aveva concepito lui, avrebbe sicuramente saputo reagire. Tutti lo ignorano. Intanto il PD che nel frattempo ha cambiato nome prima in PSD, poi in PDF e quindi lentamente in tutti i formati riconosciuti da Adobe, sotto la reggenza di D'Alema, dichiara che occorre intervenire, ma senza violenza, ribellarsi ma senza armi: solo Molotov!!! Il Presidente del Consiglio Berlusconi chiama alle armi "tutti gli uomini abili e arruolabili". L'ArcyGay insorge. Luxuria indice una manifestazione per l'installazione dei bagni per le donne nei campi di combattimento.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Intanto la domenica, la milizia Neonazista inizia la sua marcia su Roma. Per confondersi adeguatamente, decide di usare lo stratagemma che gli valse la conquista di Genova, e si traveste da tifoso della Roma. La resistenza Leccese intanto si organizza, e decide di sfruttare la partita contro la Roma per andare a combattere il nemico. L'Osservatorio decide allora di intervenire, vietando la trasferta, così i tifosi pugliesi insorgono e si uniscono al nemico.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

La presa dell'Italia inizia incessante dal Nord, ma dal Sud l'entrata è estremamente più complicata. Non trovando altre vie di ingresso, i Neonazisti decidono di organizzarsi in barconi di finti clandestini con le stive cariche di armi. Al loro arrivo vengono accolti, riuniti e mandati in CPT che gli fanno da base logistica. La Lega Nord insorge e decide di allearsi ai Neonazisti, il Movimento Autonomo per il Meridione decide di allearsi alla Lega pur di ottenere qualche seggio, e per dimostrare fedeltà rade al suolo le isole della Sardegna e dell Sicilia, la prima con gas al pecorino DOCGST (Denominazione d'Origine Controllata e Garantita che puoi Stare Tranquillo), la seconda provocando una eruzione dell'Etna dopo averci buttato dentro una cassata da una tonnellata.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Dall'America Barack Obama dichiara che i tassi americani sono in netto miglioramento, e che la nuova America non ama le guerre. Israele applaude. George W. Bush non si rassegna a non essere più lui il capo delle Forze Armate, così chiama l'Esercito e dà l'ordine di intervenire. Gli Ufficiali, non sapendo che nel frattempo era cambiato il loro presidente, obbediscono. L'America entra in guerra. Ma le scorte di petrolio non bastano, così i caccia non si alzano in volo e portaerei e sommergibili restano al porto.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

I Neonazisti hanno attaccato i centri nevralgici italiani, le comunicazioni televisive sono tutte interrotte. Alcuni volenterosi decidono allora di organizzarsi tramite Internet, su dei forum, su facebook e su altri social network, ma a causa di SPAM e FLOOD non riescono a mettere su un piano decente. Alla fine, l'organizzatore perde la pazienze e dice "andiamo e ammazziamoli tutti" e viene bannato. Gli altri utenti ricevono un richiamo.

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Intanto, i pendolari Genova-Milano fanno il loro ritorno a casa e accendono la TV: stasera c'è la finale di Sanremo, la finale del Grande Fratello, la finale di Amici di Maria De Filippi, la finale di "Un posto al sole" (che nel frattempo ha abbinato un concorso "Vinci un posto al sole" dove puoi abbronzarti sotto le telecamere per 4 giorni). Ma appena arrivano a casa l'atroce scoperta: la TV non funziona!!! Passino le pulci sul treno... Passi lo straordinario non pagato grazie all'ultima legge... Passi l'invasione dei tifosi e della milizie sui treni... Ma guai a toccare GF & Co.!!! Così i telespettatori si organizzano, in migliaia, che dico, in milioni: 10 milioni per gli organizzatori, 2 milioni per la Questura. I neonazisti sono accerchiati, ci siamo!!! Uno dei partecipanti alla sommossa afferma "E' una vergogna, Adalberto avrebbe sicuramente vinto il GF!!!"... Dalla parte opposta risuona un "Ma stai zitto, che non capisci nulla: doveva vincere Giuseppanna"... Per chi non lo sapesse, Adalberto era un uomo che si era sottoposto al primo trapianto multiplo di organi sessuali, grazie al quale poteva vantarsi di possedere 2 peni e due vagine e doppio passaporto: maschio in Italia, femmina in Marocco. Giuseppanna invece era una donna con sdoppiamento di personalità di cui una sorda e l'altra cieca... Alla fine, nessuno concorda sul verdetto di questo "piazzavoto" e la resistenza si spacca eliminandosi a vicenda. La conduttrice del GF, trovata la naturale regolarità dello show, esulta per come questo verdetto sia "combattuto".

E INTANTO I NEONAZISTI AVANZANO!

Ormai l'Italia è in frantumi: Sicilia e Sardega non esistono più, la Padania ha ottenuto il riconoscimento di federazione Neonazista, e ciò che resta, dal nord al sud, è tutto a ferro e fuoco. Milioni gli italiani morti negli scontri, mentre la classe politica è tutta chiusa a Montecitorio. L'America non ci aiuta, e ormai si cammina tra le macerie sperando di trovare qualcosa da mangiare.

LA FINE

Alla fine, resta un unico e inquietante dubbio: secondo voi meritava di vincere Adalberto o Giuseppanna???